Galleria Fotografica Libro degli ospiti Punti di interesse acquariofili Cerca pesci per.. Cerca piante per.. AcquarioWeb.it - Un mondo tutto sull'acquariofilia!
Pesci   Piante   Cani   Gatti   Uccelli  Tartarughe  Roditori  Lagomorfi   AcquarioWeb è anche mobile, collegati con il tuo cellulare a mobile.acquarioweb.it!

 Schede sui pesci    -     Schede sulle piante    -     Le Alghe    -    Le  Malattie   -     Downloads
 
   PRIMI PASSI CON LE NOSTRE GUIDE:     I Filtri..    Piante..    Pesci..    Illuminazione..    La Vasca..    L'acqua..
 


L'acqua:
 
 



    Home Page -
 
  L'acqua
Avviare un acquario:

Perchè bisogna attendere un paio di settimane prima di inserire i pesci nell'acquario? Perchè un filtro biogico appena avviato è privo di batteri e da subito non è in grado di elliminare le sostanze inquinanti (per saperne vedere le pagine sui filtri biologici e batteri). Generalmente i pesci si inseriscono 15 giorni dopo l'inserimento della flora batterica.

Aggiungere acqua:

Se si utilizza l'acqua del rubinetto bisogna attendere 24 ore prima di inserirla nell'acquario perchè il cloro evapori, se invece non si vuole attendere si può filtrarla con del carbone attivo oppure aggiungendo un apposito additivo che fa evaporare immediatamente il cloro.

Il pH dell'acqua:

Il pH neutro è 7, al di sotto del valore 7 si ha un pH acido, mentre al di sopra del 7 il ph è alcalino. Il pH in acquari d'acqua dolce dovrebbe essere intorno al 7, mentre sugli acquari marini da 7.8 a 8.3. Se si vuole far aumentare il ph aggiungere nell'acqua del bicarbonato di sodio con dose di 1g. ogni 15litri.

Acqua troppo dura:

La durezza dell'acqua viene data dalla quantità di sali sciolti nell'acqua, (calcio e magnesio), l'acqua è più dura quando evapora l'acqua dall'acquario. Per diminuire la durezza basta aggiungere nell'acqua dell'acqua distillata nella quantità di acqua evaporata.

Il riscaldamento:

Ogni specie di pesce ha le sue caratteristiche, quindi perchè il nostro pesce riesca a vivere in un'acquario si devono mantenere sempre le caratteristiche dell'ambiente originale. I pesci sono molto sensibili alla temperatura, eventuali sbalzi possono essere causa di malattie e portare alla morte del pesce. Esistono riscaldatori digitali, si imposta la temperatura e in modo automatico viene tenuta costante. Ovviamente il riscaldatore viene influenzato dalla temperatura della stanza, più fa freddo nella stanza e più faticherà il nostro riscaldatore a riscaldare l'acqua.

Il raffreddamento:

Per chi avesse problemi di surriscaldamento dell'acqua esistono in commercio apparati refrigeranti in modo da raffreddare l'acqua ai nostri amici (ma non tutti i negozi ne sono forniti).

Lo schiumatoio:

Lo schiumatoio non è altro che un apparecchio che estrae le proteine (proteine=sostanze inquinanti) dall'acqua e producendo bolle d'aria le porta in suprficie sottoforma di schiuma, che a questo punto potrà essere facilmente rimossa con un retino.




 
Numero di letture: 26704


AcquarioWeb è una produzione di
DavideWeb 2008-2015
- Policy Privacy